FANDOM


Courtney Gears.png
"Oh, tu sì che sai come si parla a una donna!"
Questo è uno dei migliori articoli prodotti dal sito. Si incitano pertanto gli utenti a prenderlo come esempio per la creazione, o il miglioramento, di molte altre voci.
OTTIMO LAVORO!


Alonzo Drek.png

Drek 2.png

Alonzo Drek

Drek


Informazioni biografiche

Pianeta natale
Doppiatori
Descrizione fisica
Specie

Blarg

Sesso

Maschio

Stato attuale

Deceduto

Alonzo Drek, eventualmente conosciuto come "Supremo presidente esecutivo totale Drek", è stato il leader dei Blarg e il presidente delle Drek Industries. Antagonista primario in Ratchet & Clank (PS2) e secondario in Ratchet & Clank (PS4) e Ratchet & Clank (film).

Storia

Ratchet & Clank (PS2)

E se i vostri popoli piagnucolosi hanno qualcosa da ridire, potete radunarvi, mettervi in fila dietro di me e baciarmi il cul... siamo ancora in onda?! Spegni subito idiota!
-Drek

Drek lancia.jpg

Drek espone la situazione alla gente di Novalis

La prima volta, Drek viene visto lanciare un messaggio ai cittadini di Novalis. Spiega che la sua razza aveva inquinato e sovrappopolato troppo il proprio pianeta. Di conseguenza avevano ideato un piano: utilizzare sofisticate tecnologie per estrarre porzioni di terra dai pianeti della galassia e poi unirle in un unico grande mondo. Disgraziatamente, questo cambio di massa avrebbe provocato la caduta della restante parte sul sole, facendola esplodere in un'enorme massa di gas. Ma secondo il presidente questo era un semplice sacrificio da fare. Ha ringraziato gli abitanti per la loro attenzione e, pensando di essere fuori onda, li ha invitati a baciargli il sedere.

Ha osservato Ratchet e Clank dall'Orbita Veldin, deducendo che avrebbero potuto rappresentare un problema. Di conseguenza ha chiesto a un uomo misterioso di occuparsene.

Più tardi si è incontrato con il Presidente di Novalis, consigliandogli di ordinare un'evacuazione prima che il pianeta venisse attaccato. Tuttavia il meeting si è concluso con un litigio e Drek l'ha fatto portare via dal Tenente.

Viene visto contattare quest'ultimo su Eudora, per degli aggiornamenti sulla situazione e per ricordargli che non tollerava i fallimenti.

Drek ammiraglia.jpg

Drek a bordo della sua ammiraglia

Dopo aver guardato con soddisfazione il pianeta in fase di costruzione, richiama il Tenente, ordinandogli di restare lì e distruggere tutti gli alberi rimasti, nonostante ne avessero già recuperati a sufficienza.

Gira una pubblicità sulla Stazione Blarg, promuovendone i progetti e gli sviluppi.

Rimprovera il Capitano Qwark per il fallito tentativo di uccidere Ratchet e Clank, spiegandogli che dai lavori voleva dei risultati e invitandolo a levarsi dai piedi.

Individuata l'orbita perfetta per il proprio mondo, Drek decide di usare il Distruggi-Pianeta Massimo per togliere di mezzo il corpo che la occupava, Veldin. Tuttavia, l'arma viene intercettata e distrutta da Ratchet e Clank.

Dà una seconda possibilità a Qwark, prestandogli il proprio caccia per raggiungere la Base Gemlik ed eliminare il duo, conoscendo l'incapacità del capitano nei combattimenti a terra. Lo ha minacciato, spiegandogli che se avesse combinato un disastro l'affare si sarebbe annullato.

Ha personalmente dato il via all'attacco a Gorda City, dicendo alle truppe di distruggere tutto, rubare energia dai generatori e soprattutto divertirsi.

Discute con uno Scienziato Blarg e ordina che il prossimo piano sia assolutamente perfetto.

Dice alle Guardie Blarg d'Élite di attaccare la Struttura Gadgetron per liberarsi di Ratchet e Clank, sebben non capisca nemmeno lui perché stia perdendo tempo con loro.

Drek fight.jpg

Drek, sul mech, si confronta con Ratchet e Clank

Alla fine si reca all'Altopiano Kyzil per premere personalmente il pulsante del Deplanetizzatore che avrebbe distrutto il pianeta. Incontra il duo, giunto lì per fermarlo, e dice che stavano per morire nello stesso punto da cui erano partiti (lo trovava molto poetico). Dopo essersi battuto contro Clank Gigante a bordo del suo mech, rimpicciolisce nuovamente il robot e si dirige verso il Deplanetizzatore. Una volta qui, spiega che non aveva fatto tutto questo per la sua gente ma per soldi: popolando il nuovo mondo ne avrebbe ricevuti a palate fino all'ultimo sangue. Dopodiché avrebbe ricominciato a costruire un nuovo pianeta guadagnando molta altra ricchezza. Segue un ultimo combattimento, caratterizzato dalla costante attivazione e disattivazione del timer, e Drek viene sconfitto e scagliato sul proprio pianeta, che subito dopo sarà distrutto.

Ratchet & Clank (PS4) e Ratchet & Clank (film)

"Stimati cittadini di Quartu! Sono qui di fronte a voi come un orgoglioso Blarg, perché stanotte rivoluzioneremo la fabbrica della realtà e sconfiggeremo la natura con spericolato abbandono. Avendo già infranto sedici statuti galattici e un'ordinanza stellare, non voglio avere niente di tutto ciò online!"
-Discorso di Drek

Drek e Zed.png

Sullo Spianetizzatore annuncia che avrebbero presto scatenato una potente arma e rimprovera Stanley per essere al telefono, invitando Victor Von Ion a occuparsene e chiedendo minacciosamente se qualcun altro intendesse mandare messaggi. Poi dà il via alla deplanetizzazione di Tenemule.

A Skorg City mostra a Victor il piano per prendersi Novalis con la forza annientando i Ranger Galattici grazie a 300 Guerrabot. Con lui e Zed va dal Dr. Nefarious e gli chiede se fosse certo che queste creazioni avrebbero svolto il loro compito, dato che gli sarebbe dispiaciuto rimandarlo dove l'aveva trovato. Uno sbalzo di luce dà origine a Clank e Drek ordina a Victor di sbarazzarsene dato che le informazioni nella sua banca dati rappresentano una potenziale minaccia.

Quando l'attacco ad Aleero City fallisce vuole Nefarious e Victor nel suo ufficio per sapere come fosse potuto accadere. Al primo dice che avrebbe dovuto prevederlo e al secondo che ci sono molti candidati per il suo posto, come i Fratelli Zeezils. Ordina di sospendere il progetto e richiamare allo Spianetizzatore i robot rimasti in attesa che le acque si calmino ma ascoltando il piano del dottore cambia idea.

Alla Stazione Tattica di Ricerca e Manipolazione Blarg viene sentito ringraziare gli scienziati per il duro lavoro svolto negli ultimi mesi dicendo che per quanto sia al comando non sarebbe nulla senza di loro: le armi che stavano creando contribuivano a una nuova e gloriosa era. Ricorda che tutti i progetti, i documenti e gli esperimenti sono proprietà della Drek Industries, ma che è sempre aperto a critiche e consigli. Se qualcuno si trovava in disaccordo con le politiche adottate, poteva sentirsi libero di segnalarlo a uno dei Guerrabot di pattuglia nei corridoi. Dopo aver appreso che alcuni Blarg si erano spinti nell'area riservata per nutrire la Bestiadentuta Blargiana, ricorda che non si tratta di un animale da compagnia e che chiunque fosse stato scoperto sarebbe diventato il suo prossimo pasto.

Al Forte Krontos avvisa gli impiegati che la non distruzione dell'osservatorio avrebbe comportato il licenziamento dalla Drek Industries. Chiede perché Ratchet e Cora non fossero ancora stati uccisi e se avesse dovuto punire qualcuno per far capire la gravità della situazione. Ricorda che se l'osservatorio non cade la loro mobilità nel settore è compromessa ma che secondo i suoi legali non poteva licenziare o uccidere per il mancato sterminio dei Ranger Galattici. Quindi decide, in accordo con la direzione, di offrire un viaggio premio nel Terzo anello di Hullabash riservato a chi li avrebbe fatti fuori. Si dice molto deluso dato che non riuscivano nemmeno ad accoppare qualche ranger.

Su Pokitaru chiama la squadra alfa annunciando l'ora di donare a Nuova Quartu le migliori scorte idriche della galassia attivando gli Idrosaccheggiatori e prosciugando l'intero pianeta. Viene informato da un Blarg che Ratchet li stava abbattendo ed esige il successo perché voleva quell'acqua a tutti i costi. Altrimenti sarebbe stato lui il primo a essere sepolto sul nuovo pianeta.

Drek offerta.JPG

Drek propone a Qwark un accordo

Quando vede i Ranger Galattici entrare nella Drek Industries dice a Zed di dare inizio alla fase uno disperdendo i Mr. Zurkon. Chiede agli ospiti se stessero apprezzando la visita alla fabbrica e li informa di una mostra sulle ultime invenzione di Nefarious. Fa notare l'ampia disponibilità di Guerrabot che avrebbero garantito l'espansione in nuovi mercati galattici. Intanto conduce Qwark al suo ufficio e cerca di convincerlo a passare dalla sua parte. Gli fa notare che i ranger l'avevano rimpiazzato con Ratchet e chiede a una squadra di pr professionisti di illustrargli le opportunità che la Drek Industries poteva dargli: scrivere un libro, andare in tv, fare una trilogia di olofilm. Successivamente gli mostra il contratto. Sale sulla navetta di fuga abbandonando Zed.
Statua Drek.png

Statua di Drek

Un Blarg lo informa che l'Astronave Phoenix si sta avvicinando allo Spianetizzatore e chiede se dovessero attivare i cannoni a protoni. Drek rifiuta dato che se n'era già occupato Qwark. Lo contatta complimentandosi per la recita e promettendo di non fare male ai ranger, ma subito dopo ordina l'attacco chiedendo a Victor di occuparsene personalmente. È soddisfatto nel sentire che i nemici si stanno ritirando e dopo uno scan alla Phoenix riconosce il robodifetto fuggito da Skorg City, schernendolo e affidandolo a Victor. Ratchet riesce a salire a bordo dello Spianetizzatore. Drek gli dà dell'ingenuo dato che esistevano vie più semplici per farlo. Informa la squadra d'assalto sette di aver installato una telecamera nella sala relax del ponte tre e di averli visti battere la fiacca giocando a carte. Se non si fossero sbrigati li avrebbe sparati nello spazio. Segnala a tutte le unità la presenza del Lombax nel settore quattro. Quando viene a sapere che Cora Verolux proviene da Novalis si compiace del doppio vantaggio che otterrà distruggendo la casa di un ranger e avendo un pianeta di prima scelta per Nuova Quartu. Vede che Ratchet raggiunge il suo ufficio e gli preannuncia che la scampagnata stava per finire; dopo questo mondo ne avrebbe creati tanti altri disponendo di decine di pianeti per Blarg forgiati non dalla natura ma dalla Drek Industries. Avrebbe creato un impero sfruttando i pianeti in rovina di Solana. Molti sarebbero rimasti senza casa oppure morti, ma qualcosa andava pur sacrificato. Ratchet riesce a superare i laser e Drek rimprovera il tecnico che gli aveva assicurato un ottimo lavoro, invitandolo a passare in amministrazione per ritirare la sua buonuscita. Esige la vita del Lombax e il robodifetto, che avrebbe fatto riciclare in qualcosa di utile come una cucitrice o una di quelle macchinette per il rumore bianco che conciliano il sonno. Insiste affinché lo tengano lontano dal terminal frangistelle, ma Ratchet riesce ad arrivarci. Mentre cerca di capire come spegnere lo Spianetizzatore, Drek lo intrappola con lo Spara Mag-Net definendolo il più grande idiota che abbia mai incontrato. Racconta di non aver mai avuto un pianeta adatto a sé e di aver trascorso gli anni formativi sottoterra dove tutto è oscuro, umido e caldo. Ordina di gettarlo in uno shuttle perché voleva vivesse abbastanza da assistere al suo fallimento. Ratchet cerca di sollecitarlo a fermarsi, siccome Novalis aveva milioni di abitanti. Drek replica che avevano già avuto i loro giorni al sole e ordina la deplanetizzazione. Osserva soddisfatto i resti del pianeta e ordina il rilascio delle Mietitrici.

Più tardi presenzia al funerale di Victor, descritto come amico straordinario nonché compagno onesto e leale. Lo ringrazia per il suo sacrificio dicendo che avrebbe sentito la sua mancanza. Poi apre gli sportelli e fa risucchiare all'esterno tutti i Blarg presenti. Ordina di iniziare lo show dando vita a Nuova Quartu. È molto felice, ma i presenti rimangono delusi dall'aspetto estetico.

Drek pecora.JPG

Drek, trasformato in pecora dal Dr. Nefarious

Qwark lo rimprovera mentre ordina a uno dei suoi di ritirargli la biancheria e lucidargli la segway. Gli dice di non aver rispettato la promessa di lasciare incolumi i ranger. Drek risponde che in quel momento era sua intenzione, ma a volte i sacrifici sono necessari per un bene superiore. Conferma di lavorare con Nefarious e che avrebbero dovuto fare delle t-shirt insieme. Legge il suo curriculum definendolo uno a tutto tondo. Proprio in quel momento il dottore entra dalla porta invitando Qwark ad andarsene. Drek gli consiglia di fare la guardia al distributore d'acqua del terminal frangistelle e di metterci forza. Quando dà le spalle a Nefarious fantasticando sulle t-shirt e su come influirebbero sul morale, viene colpito dal Pecorator. Tramutato in ovino, è caricato su una navetta da Nefarious e spedito verso Nuova Quartu.

Atterra e ritorna normale, fuori di sé per il tradimento di Nefarious. Rimane ammaliato dal paesaggio, ma non fa in tempo ad accorgersi di cosa sta accadendo che il raggio dirottato dello Spianetizzatore lo disintegra insieme al pianeta.

Aspetto

Ratchet & Clank (PS2)

Di bassa statura e apparentemente di una certa età. La sua testa era allungata, assumendo così la forma di un cilindro, e i capelli un po' ampi. Pertanto li teneva uniti in una coda dietro la testa. Drek era sporco e rugoso, con occhi fortemente azzurri; indossava una maglia verde e una cravatta nera con giacchetta grigia gessata.

Ratchet & Clank (PS4) e Ratchet & Clank (film)

Le uniche differenze sono gli occhi, ora marroni, e dei timbri rossi su collo e tempie. Gira sempre su una segway.

Personalità

Ratchet & Clank (PS2)

Personalità Drek.jpg
Incarnazione dell'avidità industriale, quintessenza del capitalismo. Arrogante, malvagio, loquace e ripugnante. La sua ambizione non ha mai guardato in faccia nessuno. Pianificatore meticoloso e tattico. Era un abile oratore, con la risposta sempre pronta, ma falso e subdolo. Uomo d'affari scaltro che non tollerava i fallimenti, determinato a eliminare chiunque osasse opporsi a lui. Ha anche dimostrato un certo senso dell'umorismo. Il suo motto era: "L'impulso è nemico del progresso", e non si dimenticava mai del compleanno della mamma.

Ratchet & Clank (PS4) e Ratchet & Clank (film)

"Perché Drek non tace mai un minuto?"
-Ratchet su Drek

Sebbene non ci siano cambiamenti rilevanti, è complessivamente meno cattivo rispetto all'originale. Appare più ingenuo e semplice.

Citazioni

Ratchet & Clank (PS2)

  • Già... in verità potevate essermi utili... peccato abbiate scelto lo schieramento sbagliato!
  • Questo potrebbe essere un problema... pensaci tu
  • Se dovrete distruggere la Gadgetron per liberarvi di loro, fatelo in fretta...
  • Saprai ancora volare, spero
  • Davvero molto perspicace
  • Eh eh eh eh eh, mettimi alla prova
  • Sai, dovresti essere altrettanto sveglio nel fare IL TUO LAVORO!
  • Sarò io naturalmente a premere il tasto che manderà in pezzi quella palla di fango, nessuno si perda lo spettacolo. A presto!

Ratchet & Clank (PS4) e Ratchet & Clank (film)

  • Quale sarebbe il problema, Victor?
  • Mi è appena stato comunicato che potremmo avere un intruso nella struttura. Se vi imbattete in qualcuno che non sia un Blarg, sentitevi liberi di ucciderlo
  • Non. Osate. Deludermi!
  • Il fallimento non sarà tollerato
  • Non avete coraggio? Non avete ORGOGLIO? VI PIACE forse vivere sottoterra?
  • Godetevi gli ultimi scampoli di vita, ranger. Mi piacerebbe godermi lo spettacolo, ma devo scappare. Ciao ciao!
  • Oh, Lombax. Sei così prevedibile
  • La prossima volta che tu e quegli idioti di ranger vorrete giocare a fare gli eroi... Ahahahah... pianificatelo meglio!

Apparizioni

  • Ratchet & Clank (PS2)
  • Ratchet & Clank: Fuoco a Volontà (menzionato)
  • Ratchet & Clank 3 (menzionato, apparso)
  • Ratchet & Clank: L'Altezza non Conta (apparso)
  • Ratchet & Clank: Armi di Distruzione (apparso)
  • Ratchet & Clank: Nexus (menzionato)
  • Ratchet & Clank (PS4)
  • Ratchet & Clank (film)
  • Ratchet & Clank: The Movie Novel
  • Ratchet & Clank: Hero Time

Curiosità

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale